Ultima modifica: 25 Aprile 2018

Programmazione

Progettazione Attività formativa

 

L’attività formativa è progettata tenuto conto delle esigenze e dei bisogni degli studenti adulti con interventi significativi nell’aspetto prettamente didattico, dei contenuti nonché sotto quello metodologico.

La programmazione curriculare è stata adattata attraverso un processo di razionalizzazione e di revisione che in particolare ha riguardato:

a) la ridefinizione dei contenuti e degli obiettivi di ciascuna materia,

b) la previsione di una tempistica che valorizzi al massimo il tempo scolastico.

Il modello di didattica cui si fa riferimento è quello della cosiddetta “didattica breve”, che privilegia l’aspetto qualitativo rispetto a quello quantitativo ed orienta alla selezione dei nuclei essenziali da approfondire nelle singole materie.

Riguardo ai tempi, questi saranno scanditi in un primo momento di introduzione, spiegazione, e Illustrazione dei contenuti della materia e un secondo momento di consolidamento attraverso forme di ripasso, di studio guidato individuale e per gruppi, esercitazioni, lavori di gruppo diretti a testare il grado di apprendimento.

 Il percorso didattico si sviluppa tramite Unità di apprendimento, come sancito nel D.P.R. 263/12 che vede in queste la “Condizione necessaria e irrinunciabile per il riconoscimento dei crediti e la personalizzazione del percorso” “da erogare anche a distanza, intese come insieme autonomamente significativo di conoscenze, abilità e competenze correlate ai livelli e ai periodi didattici”.

Per definire la corrispondenza tra conoscenze e abilità in relazione a ciascuna competenza, è indispensabile:

1. Tenere conto di tutte le competenze, conoscenze e abilità previste per il periodo di riferimento indicando quelle funzionali al raggiungimento dei singoli risultati di apprendimento

2. Stabilire la quota oraria relativa a ciascuna competenza (quota parte del monte ore complessivo previsto per ciascun periodo)

3. Individuare la competenza o le competenze da poter acquisire attraverso modalità di fruizione a distanza, in tutto o in parte, in misura di regola non superiore al 20% del monte ore complessivo del periodo di riferimento.




العربية简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoPortuguêsРусскийEspañol